Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Domenica 24 Settembre 23:13:22

OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

AREA RISERVATA

email:

password:

visita n°451.485

Registrati

Medidrug Isabel Pagopa Fnomceo_ebsco

Calendario Eventi

«Settembre 2017»
LuMaMeGiVeSaDo
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
numero verde 800 435110 OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

Link ad altri siti:

Enpam Onaosi

Mannheimer: fiducia nel dentista analoga al medico di famigliaPubblicato il 17-05-2012

Non solo gli studi in franchising e il turismo odontoiatrico, nonostante le preoccupazioni della libera professione, sembrano non godere di un alto favore tra la popolazione, ma il dentista suscita nei suoi pazienti una fiducia analoga a quella che lega assistito e medico di famiglia. Questo è uno dei risultati del sondaggio sulla «percezione del dentista da parte della popolazione e i nuovi bisogni emergenti» che Renato Mannheimer ha presentato nel corso quarto workshop di economia in odontoiatria "Dai nuovi bisogni del paziente alla rimodulazione della professione. Sei dentro o fuori dal tuo tempo?" organizzato sabato dall'Andi. Secondo quanto emerge, infatti, «sono nove su dieci (93%) gli italiani che ripongono la loro fiducia nel medico dentista e quasi sei su dieci (56%) dicono di averne molta». Per di più, si legge nella nota di presentazione dei dati, «il dentista e il medico di base hanno, nella popolazione, un voto di 7,6 come fiducia media, di contro a un 7,5 degli specialisti». Tanto che «in otto casi su dieci (82%) gli italiani si rivolgono sempre allo stesso dentista», con una fiducia che è particolarmente alta «verso l'odontoiatra che svolge la sua attività in uno studio privato italiano (89%)». A oggi infatti «l'unica alternativa che gli italiani considererebbero al dentista privato sembra essere quella pubblica, ovvero il Sistema sanitario nazionale: quasi quattro italiani su dieci dichiarano di essersi rivolti all'Asl almeno una volta (37%) e un quarto del campione (24%) afferma che, pur non avendo mai scelto questa opzione, potrebbe farlo in futuro». Nonostante le preoccupazioni del settore, gli studi odontoiatrici in franchising a quanto pare non sembrano riscuotere troppo successo: «ad affermare di esservisi rivolti è il 5% della popolazione, percentuale che sale al 20% tra coloro che potrebbero considerare questa ipotesi. Pochi (4%) anche gli italiani che si sono curati almeno una volta all'estero», mentre quelli che valutano l'opzione sono «poco più di uno su dieci (15%)». Tanto più che «più della metà di coloro che si sono rivolti all'estero hanno dichiarano che non lo rifarebbero», mentre a «dirsi per nulla interessati alle cure fuori i confini, sia in studio che in struttura, sono invece rispettivamente otto (81%) italiani su dieci».

Relatore: Doctor News

Indietro

Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel.: 0432 504122 - Fax: 0432 506150 - email:  - PEC - CF: 80002030304 - Privacy e Cookie

Xhtml Css