Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Mercoledì 22 Novembre 2:56:39

OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

AREA RISERVATA

email:

password:

visita n°460.143

Registrati

Medidrug Isabel Pagopa Fnomceo_ebsco

Calendario Eventi

«Novembre 2017»
LuMaMeGiVeSaDo
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
numero verde 800 435110 OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

Link ad altri siti:

Enpam Onaosi

Omicidio colposo, possibile la sospensione dall'attivitàPubblicato il 22-11-2011

Il fatto
La procura della repubblica di Pescara procedeva nei confronti di un medico ginecologo accusato di aver provocato colposamente il decesso della paziente decidendo di effettuare un tipo di intervento (laparoscopia) in presenza di circostanze che suggerivano l'adozione di altre tecniche chirurgiche. Il sanitario, in particolare, era accusato di aver eseguito in modo gravemente non corretto l'operazione, procurando alla donna molteplici lesioni, sia alla vescica sia all'intestino, senza preoccuparsi di trattarle. Questo nonostante, nel corso dell'intervento, si fosse reso conto dell'accaduto. Neppure nei giorni seguenti ha diagnosticato le ragioni di un quadro gravemente precario. Il Pm aveva richiesto la misura interdittiva della sospensione temporanea dall'esercizio della professione. Prima il Gip e poi il Tribunale del riesame, hanno respinto la richiesta. Il Pm ha proposto ricorso per Cassazione.

Il diritto
La Suprema Corte ha osservato che appare sicuramente rilevante considerare il grado della colpa, inteso nel senso di valutazione del grado di difformità della condotta dell'autore rispetto alle regole cautelari violate, al livello di evitabilità dell'evento e al quantum di esigibilità dell'osservanza della condotta doverosa pretermessa. Ciò al fine di pervenire, nella materia, a una eventuale prognosi di reiterazione dei comportamenti in relazione alle caratteristiche della struttura in cui il professionista opera e al comportamento tenuto nel caso oggetto di giudizio e l'offesa agli interessi collettivi già colpiti.

Esito del giudizio
La Corte di Cassazione ha accolto il ricorso rinviando la questione al tribunale per un nuovo esame.

Indietro

Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel.: 0432 504122 - Fax: 0432 506150 - email:  - PEC - CF: 80002030304 - Privacy e Cookie

Xhtml Css