Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Sabato 23 Settembre 4:07:37

OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

AREA RISERVATA

email:

password:

visita n°451.291

Registrati

Medidrug Isabel Pagopa Fnomceo_ebsco

Calendario Eventi

«Settembre 2017»
LuMaMeGiVeSaDo
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
numero verde 800 435110 OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

Link ad altri siti:

Enpam Onaosi

Assunzione a tempo indeterminato dei collaboratori di strutturePubblicato il 27-04-2012

Il fatto
Con ricorso al Tribunale di Milano, una ricercatrice ha chiamato in giudizio la Fondazione presso la quale ha svolto attività, esponendo di aver lavorato per la struttura, in via di fatto per quattro anni, con un rapporto di carattere subordinato, specificando le mansioni attribuite all'interno del reparto di oncologia pediatrica, gli orari svolti e come avrebbe utilizzato solo mezzi e strumenti dell'ospedale. Inoltre la ricercatrice ha evidenziato che i progetti contenuti nei contratti stipulati sarebbero stati da considerarsi generici e l'attività concretamente svolta, per esigenze della fondazione, sarebbe stata diversa da quella delineata originariamente. La ricorrente, sostenendo la natura privatistica e non pubblicistica della Fondazione, ha domandato la conversione del rapporto di lavoro, fin dall'inizio, in una relazione di tipo subordinato a tempo indeterminato, con condanna dell'ospedale a corrispondere le differenze retributive tra le somme che avrebbe dovuto percepire e quelle erogate fino all'effettiva riassunzione, oltre al versamento dei relativi contributi previdenziali.

Il diritto
Il Tribunale di Milano ha acclarato in primo luogo la natura pubblicistica della struttura che già di per se conduce ad escludere l'accoglibilità del proposto ricorso. In ogni caso, lo stesso Tribunale, nel verificare se il rapporto di lavoro in considerazione del suo concreto svolgimento presentasse o meno i presupposti per la conversione in un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, ha osservato che dagli elementi disponibili emergeva una tipica natura autonoma. Nello stesso atto introduttivo del giudizio, infatti, la ricercatrice, nel descrivere i tratti di una possibile eterodirezione, ha illustrato una soggezione alle direttive del primario specificando che "in alcuni casi", dette direttive, divenivano veri è propri ordini. Quindi, ha chiarito il Giudice, se solo "in alcuni casi" le direttive del primario divenivano "veri e propri ordini" si doveva necessariamente concludere per una prevalenza dell'autonomia del rapporto, posto che la ricercatrice riceveva ordini solo occasionalmente, restando, nel resto, le proprie mansioni autonomamente disciplinate. Le "direttive" che non divengano veri e propri ordini sono generalmente compatibili con un rapporto di collaborazione.

Esito del Giudizio
Il Tribunale di Milano ha rigettato il ricorso.

Indietro

Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel.: 0432 504122 - Fax: 0432 506150 - email:  - PEC - CF: 80002030304 - Privacy e Cookie

Xhtml Css