Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Lunedì 25 Settembre 8:07:53

OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

AREA RISERVATA

email:

password:

visita n°451.505

Registrati

Medidrug Isabel Pagopa Fnomceo_ebsco

Calendario Eventi

«Settembre 2017»
LuMaMeGiVeSaDo
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
numero verde 800 435110 OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

Link ad altri siti:

Enpam Onaosi

Mancato prolungamento ricovero: esclusa responsabilità penalePubblicato il 31-05-2012

Il fatto
Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Catanzaro ha pronunciato sentenza di non luogo a procedere nei confronti di due medici imputati di concorso in omissione in atti del proprio ufficio, per avere, l'uno, quale dirigente di servizio di diagnosi e cura e, l'altro, quale dirigente medico della struttura ospedaliera, indebitamente rifiutato un atto del proprio ufficio - relativo a ragioni di sicurezza pubblica, igiene e sanità - consistito nel non aver prolungato il ricovero di un paziente psichiatrico nonostante le sollecitazioni dei genitori. I congiunti dell'uomo ne segnalarono la pericolosità e informarono i sanitari che a distanza di pochi giorni lo stesso sarebbe stato ricoverato in struttura specialistica residenziale. Dopo le dimissioni il paziente ha ucciso la madre. La sentenza di non luogo a procedere è stata impugnata perché ritenuta ingiusta.

Il diritto
Il rifiuto dei medici a prolungare il ricovero non ritenuto più necessario poiché la situazione clinica era stata giudicata non tale da disporre un TSO, avendo il paziente recuperato una condizione di compenso - è stato manifestato come non adesione dei sanitari imputati al parere contrario alla dimissione espressa dai genitori. La Suprema corte di cassazione ha osservato che i medici non avrebbero potuto più trattenere il paziente in ospedale contro la sua volontà non ricorrendo le condizioni per la protrazione del ricovero e i presupposti per disporre un TSO. Inol tre, anche il riferito ricovero in una comunità terapeutica, contrariamente a quanto affermato dai genitori, non sarebbe avvenuto nel giro di pochi giorni, poiché l'uomo aveva opposto anche in quel caso il deciso rifiuto a trasferirsi in comunità. 

Esito del giudizio
Il ricorso è stato respinto con conferma della pronuncia assolutoria.

Indietro

Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel.: 0432 504122 - Fax: 0432 506150 - email:  - PEC - CF: 80002030304 - Privacy e Cookie

Xhtml Css