Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Giovedì 23 Novembre 14:10:13

OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

AREA RISERVATA

email:

password:

visita n°460.348

Registrati

Medidrug Isabel Pagopa Fnomceo_ebsco

Calendario Eventi

«Novembre 2017»
LuMaMeGiVeSaDo
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
numero verde 800 435110 OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

Link ad altri siti:

Enpam Onaosi

Acquisto apparecchiature mediche: responsabilità del DsPubblicato il 06-09-2012

Il fatto
Con atto di citazione, la Procura regionale presso la Sezione giurisdizionale per la Calabria, conveniva in giudizio il primario di una Unità operativa, il direttore generale dell'Azienda e il di direttore sanitario della stessa struttura ospedaliera per sentirli condannare al pagamento in favore della Asl della somma complessiva di oltre 300mila euro ritenendo che gli stessi avessero arrecato danno di pari importo a seguito dell'acquisto, effettuato nel luglio del 2000, di una appare cchiatura diagnostica denominata Abbi, risultata, poi, completamente inutilizzata a causa della mancanza di una valida casistica riconducibile a patologie mammarie adeguate al suo impiego, con conseguente danno erariale. In particolare, al direttore sanitario è stato contestato di aver espresso parere tecnico favorevole alla fornitura senza aver anch'egli adeguatamente ponderato le reali condizioni di impiego dell'apparecchiatura. 

Il diritto
Il direttore sanitario non può sostituirsi al primario ed indicare lui stesso lo strumento attraverso il quale soddisfare la domanda del reparto. Né può suggerire le concrete modalità di impiego in relazione al fabbisogno della unità operativa. Il direttore sanitario, infatti, benché medico, ha competenza ed esperienza esclusivamente in attività di direzione tecnico sanitaria ed inoltre non è dotato di competenza medica specialistica, tanto meno di comp etenza specialistica nella varie branche ospedaliere. Discende che non rientra tra i compiti del direttore sanitario un'accurata istruttoria in merito alle scelte compiute dai responsabili, medici specialisti, delle varie Unità operative. Nel caso specifico, gli atti sottoposti all'attenzione del direttore sanitario per il parere, evidenziavano che il sistema ABBI avrebbe permesso di migliorare l'offerta di servizi sanitari della Asl sia da un punto di vista qualitativo che organizzativo. Sulla scorta di questi elementi la Corte non ha ritenuto poter ravvisare nel comportamento del direttore sanitario quella condotta gravemente colposa ritenuta invece sussistente dal giudice di primo grado. Il successivo mancato utilizzo della strumentazione non può in alcun modo essere ricollegato al parere reso dal DS, dato con riferimento alla convenienza tecnica del sistema, che rappresenta pur sempre un bene utilizzabile per prestazioni diagnostiche nella prevenzione dei t umori alla mammella. 

Esito del giudizio
Il Collegio ha accolto l'appello prodotto dal direttore sanitario assolvendo l'imputato per assenza di colpa grave.

Indietro

Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel.: 0432 504122 - Fax: 0432 506150 - email:  - PEC - CF: 80002030304 - Privacy e Cookie

Xhtml Css