Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Domenica 24 Settembre 23:10:26

OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

AREA RISERVATA

email:

password:

visita n°451.485

Registrati

Medidrug Isabel Pagopa Fnomceo_ebsco

Calendario Eventi

«Settembre 2017»
LuMaMeGiVeSaDo
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
numero verde 800 435110 OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

Link ad altri siti:

Enpam Onaosi

Errata diagnosi: la responsabilità del primarioPubblicato il 19-03-2013

Il fatto
Una paziente ha chiamato in giudizio l'Azienda Ospedaliera ed i medici che l'hanno avuta in cura per ottenere il risarcimento dei danni subiti a causa di una errata diagnosi, formulata a seguito di un intervento di colecistectomia.
L'esame del prelievo bioptico ha condotto i medici a diagnosticare un "adenocarcinoma scarsamente differenziato con aspetti a cellule ad anello con castone ed intensa reazione desmoplastica", per cui la donna si è dovuta sottoporre a trattamento chemio-terapico. Solo dopo oltre un anno gli oncologi hanno chiesto una revisione dello stesso preparato istologico già esaminato, pervenendo a una diversa diagnosi di "emangioendotelioma epitelioideo".

Profili giuridici
La richiesta di risarcimento danni sottoposta al vaglio della Cassazione è stata respinta nei precedenti due gradi di giudizio, ma la Corte di legittimità ha ritenuto la pronuncia d'appello non corretta nell'applicazione dei principi in tema di responsabilità professionale medica e viziata dal punto di vista della motivazione. I giudici, poi, hanno precisato come il primario, che ha la responsabilità dei malati della divisione (per i quali ha l'obbligo di definire i criteri diagnostici e terapeutici che andranno seguiti dagli altri sanitari), deve avere puntuale conoscenza delle situazioni cliniche che riguardano tutti i degenti, a prescindere dalle modalità della sua acquisizione (con visita diretta o con richiesta agli altri operatori sanitari). È obbligato ad assumere informazioni precise sulle iniziative intraprese dagli altri medici cui il paziente è stato affidato, indipendentemente dalla responsabilità degli stessi; ciò al fine di vigilare sulla esatta impostazione ed esecuzione delle terapie, di prevenire errori e di adottare tempestivamente i provvedimenti richiesti da eventuali emergenze.

Indietro

Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel.: 0432 504122 - Fax: 0432 506150 - email:  - PEC - CF: 80002030304 - Privacy e Cookie

Xhtml Css