Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Mercoledì 20 Settembre 5:59:35

OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

AREA RISERVATA

email:

password:

visita n°450.786

Registrati

Medidrug Isabel Pagopa Fnomceo_ebsco

Calendario Eventi

«Settembre 2017»
LuMaMeGiVeSaDo
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
numero verde 800 435110 OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

Link ad altri siti:

Enpam Onaosi

Medici in servizio di reperibilità esterna: pronuncia importantePubblicato il 15-04-2013

Il fatto
Un cardiochirurgo dirigente medico di primo livello presso una struttura complessa ospedaliera incaricato del servizio di reperibilità esterna è stato condannato in primo grado alla pena di giustizia per essersi rifiutato di intervenire omettendo di recarsi in ospedale malgrado le innumerevoli sollecitazioni telefoniche ricevute. I giudici d'Appello di Perugia hanno confermato la pronuncia ritenendo integrata la condotta materiale del delitto contestato ed infondata la versione difensiva secondo la quale l'omesso intervento dell'imputato in ospedale fosse giustificato da una precisa scelta clinica, dovuta all'inutilità di procedere sul minore che non si sarebbe salvato. Da qui il ricorso alla Suprema corte.

Profili giuridici
il servizio di pronta disponibilità previsto espressamente da norme vigenti è finalizzato ad assicurare una più efficace assistenza sanitaria nelle strutture ospedaliere ed in tal senso è integrativo e non sostitutivo del turno cosiddetto di guardia. Ne consegue che esso presuppone, da un lato, la concreta e permanente reperibilità del sanitario e, dall'altro, l'immediato intervento del medico presso il reparto entro i tempi tecnici concordati e prefissati, una volta che dalla sede ospedaliera ne sia stata comunque sollecitata la presenza. Su questi presupposti, concretandosi l'atto dovuto nell'obbligo di assicurare l'intervento nel luogo di cura, il sanitario non può sottrarsi alla chiamata deducendo che, secondo il pro prio giudizio tecnico, non sussisterebbero i presupposti dell'invocata emergenza.

Esito del procedimento
La Suprema corte ha dichiarato inammissibile il ricorso proposto.
Avv. Ennio Grassini- dirittosanitario.net

Indietro

Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel.: 0432 504122 - Fax: 0432 506150 - email:  - PEC - CF: 80002030304 - Privacy e Cookie

Xhtml Css