Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Domenica 24 Settembre 23:21:07

OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

AREA RISERVATA

email:

password:

visita n°451.486

Registrati

Medidrug Isabel Pagopa Fnomceo_ebsco

Calendario Eventi

«Settembre 2017»
LuMaMeGiVeSaDo
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
numero verde 800 435110 OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

Link ad altri siti:

Enpam Onaosi

CONSENSO INFORMATO: Non basta la firma sul moduloPubblicato il 19-09-2014

In un rapporto personale col paziente in procinto di provvedimenti diagnostici-terapeutici, il

 

paziente ha diritto a ricevere le informazioni sui vantaggi e rischi o alternative del provvedimento

 

proposto con linguaggio che deve tener conto del grado culturale della persona assistita (linguaggio

 

chiaro che tenga conto del particolare stato soggettivo e del grado di conoscenze specifiche).

 

Nel caso specifico “la responsabilità del sanitario per violazione dell'obbligo del consenso

 

informato discende:

 

a) dalla condotta omissiva tenuta in relazione all'adempimento dell'obbligo di informazione in

 

ordine alle prevedibili conseguenze del trattamento cui il paziente sia sottoposto;

 

b) dal verificarsi, in conseguenza dell'esecuzione del trattamento stesso, e, quindi, in forza di un

 

nesso di causalità con essa, di un aggravamento delle condizioni di salute del paziente.

 

Non assume, invece, alcuna influenza, ai fini della sussistenza dell'illecito per violazione del

 

consenso informato, la circostanza che il trattamento sia stato eseguito correttamente o meno.

 

 

 

 

Sotto tale profilo, infatti, ciò che rileva è che il paziente, a causa del deficit di informazione non sia

 

stato messo in condizione di assentire al trattamento sanitario con una volontà consapevole delle sue

 

implicazioni, consumandosi, nei suoi confronti, una lesione di quella dignità che connota l'esistenza

 

nei momenti cruciali della sofferenza, fisica e psichica.

 

Corte di Cassazione sezione III - sentenza numero 19220 del 20 agosto 2013

 

 

 

 

Relatore: Marco Perelli Ercolini

Indietro

Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel.: 0432 504122 - Fax: 0432 506150 - email:  - PEC - CF: 80002030304 - Privacy e Cookie

Xhtml Css