Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Martedì 26 Settembre 18:25:18

OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

AREA RISERVATA

email:

password:

visita n°451.771

Registrati

Medidrug Isabel Pagopa Fnomceo_ebsco

Calendario Eventi

«Settembre 2017»
LuMaMeGiVeSaDo
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
numero verde 800 435110 OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

Link ad altri siti:

Enpam Onaosi

Sentenza cassazione su mancata diagnosi differenzialeEvento del 29-07-2010

Nella complessa vicenda da cui la pronuncia della Corte di Cassazione di rimettere tutto nuovamente in discussione, era sufficientemente accertato il fatto che i medici incorsero in un errore diagnostico e che quell'errore fu causa della morte di una bambina sottoposta ad inutile laparotomia esplorativa comunque non eseguita in quanto il decesso si verificava non appena indotta l'anestesia finalizzata all'intervento. Si riteneva anche accertato che se i medici avessero compiuto una corretta diagnosi (ossia, avessero individuato l'affezione virale al polmone) è più probabile che la paziente sarebbe sopravvissuta e meno probabile che sarebbe deceduta. Risolto in questi termini il problema del nesso tra causa ed effetto, l'attenzione è stata spostata sulla scusabilità dell'errore, ossia se questo fosse stato o meno cagionato da colpa professionale. Tra i vari profili sviluppati in sentenza, si evidenzia il rilievo attribuito dalla Corte ai diversi esiti cui si sarebbe pervenuti attraverso ciò che la scienza medica definisce "diagnosi differenziale". Che la diagnosi di "addome acuto da peritonite", poi rivelatasi errata, fosse "sul momento del tutto giustificata dai segni clinici e dai referti radiologici"; non esclude che quegli stessi sintomi e quegli stessi accertamenti, o altri da farsi, avrebbero potuto condurre non solo ad una diversa diagnosi, ma, soprattutto, all'individuazione di una situazione polmonare e cardiologica che non consentiva di sottoporre la paziente all'intervento esplorativo ed alla preliminare, indispensabile e fatale anestesia. [Avv. Ennio Grassini

Indietro

Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel.: 0432 504122 - Fax: 0432 506150 - email:  - PEC - CF: 80002030304 - Privacy e Cookie

Xhtml Css