Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel. 0432 504122

Martedì 19 Settembre 17:10:57

OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

AREA RISERVATA

email:

password:

visita n°450.724

Registrati

Medidrug Isabel Pagopa Fnomceo_ebsco

Calendario Eventi

«Settembre 2017»
LuMaMeGiVeSaDo
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
numero verde 800 435110 OMCEO: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Udine

Link ad altri siti:

Enpam Onaosi

Prudenza medica nei soggetti a rischioEvento del 09-09-2010

Il fatto che aveva originato la controversia riguardava un andrologo al quale era stata attribuita la responsabilità del decesso di un paziente per avere omesso di prescrivere accertamenti che avrebbero portato ad una diagnosi più precoce e quindi permesso la cura della malattia tumorale. La sentenza di condanna del medico al risarcimento dei danni veniva impugnata, ritenendosi non spiegata la ragione per cui il paziente fosse "a rischio".
la Cassazione civile ha chiarito che, nel caso controverso, «frequenti dolori, testicolo non in sede, infezioni localizzate, assenza di risposta alle cure, erano tutti sintomi che ponevano il paziente tra quelli a rischio, da controllare e monitorare con assiduità».
In sostanza, la sentenza di condanna impugnata, ha seguito un ragionamento basato sul principio del "più probabile che non", nel senso che esiste una elevata probabilità che un soggetto a rischio si ammali e, una volta ammalatosi, sia alta la probabilità che una diagnosi ritardata, da un lato, favorisca la degenerazione della malattia, dall'altro lato, impedisca una cura efficace.

Indietro

Omceo Udine: Viale Diaz, 30 - 33100 Udine - Tel.: 0432 504122 - Fax: 0432 506150 - email:  - PEC - CF: 80002030304 - Privacy e Cookie

Xhtml Css